IMPIANTI IRRIGUI

IMPIANTI IRRIGUI


Gli impianti irrigui nascono dalla necessità di unire le moderne tecniche di coltivazione e il bisogno di usare in modo efficiente l’acqua di irrigazione.
Questo spinge a dotare l’azienda agricola di impianti irrigui appositamente studiati per ogni singola coltura.

Gli impianti irrigui sono formati da diversi componenti:
  • Gruppo di filtrazione
  • Gruppo di fertirrigazione
  • Centraline di controllo settori di irrigazione
  • Tubazioni e raccorderia
  • Sistemi di irrorazione
  • Irrigatori
  • Microjet
  • Ala gocciolante
  • FILTRAZIONE

    È il componente presente negli impianti irrigui che consente di filtrare l’acqua per eliminare impurità e particelle grossolane che possono bloccare la fuoriuscita dell’acqua dai diversi impianti irrigui.
    I filtri possono essere di diverse tipologie, ad esempio:
    Idrocicloni o separatori di sabbia
    Utilizzati per la rimozione di solidi più pesanti dell’acqua (sabbie) che possono entrare negli impianti irrigui. Sono usati come separatori primari da installare prima di filtri fini (a rete, a dischi o a graniglia) per alleggerire il lavoro di questi ultimi. Quando l’acqua entra nell’idrociclone degli impianti irrigui, accelera grazie alla geometria dell’idrociclone stesso. La forza centrifuga che si genera nelle tubazioni dei impianti irrigui, spinge le particelle sospese verso le pareti e ne determina l’accumulo nel serbatoio collocato alla base.
    A graniglia

    I filtri a graniglia, vengono utilizzati, negli impianti irrigui, per la filtrazione di acque superficiali dove i solidi sospesi siano rappresentati soprattutto da materiali fini o colloidali (alghe, semi, argille, ecc). Data la loro natura tridimensionale, hanno la capacità di trattenere grandi quantità di particelle sospese nelle tubazioni degli impianti irrigui. Il medium di filtrazione è costituito, per l’irrigazione, di sabbia silicea di differente granulometria a seconda degli obiettivi di filtrazione. La pulizia avviene per inversione del flusso dell’acqua (controlavaggio).


    A calza
    I filtri a calza metallica vengono utilizzati in caso modeste quantità di particelle inorganiche siano in sospensione (sabbie) nelle tubazioni degli impianti irrigui. In genere servono i casi di acque pulite come quelle provenienti da pozzi artesiani, o come sicurezza, dopo filtri a graniglia o idrocicloni.

    SISTEMI DI IRRORAZIONE

    Consentono di distribuire l’acqua attraverso gli impianti irrigui. A seconda di che tipo di impianti irrigui viene utilizzato, i sistemi possono essere di diversa tipologia e con volumi di adacquamento variabili.
    DIVERSE TIPOLOGIE DI SISTEMI
    - ALA GOCCIOLANTE
    È il sistema utilizzato negli impianti irrigui di frutteti e vigneti. Fornisce alla pianta l’acqua necessaria con elevata efficienza e capacità auto-compensate per ottenere in ogni parte dell’impianto irriguo la fuoriuscita della stessa quantità di acqua anche in condizioni di pendenza.
    - MICROJET
    È il sistema utilizzato nei frutteti per irrigazione sottochioma o come irrigazione antibrina.
    - IRROGATORI A BATTENTE
    È il sistema in grado di coprire una superficie notevole e con volumi di adacquamento elevati. Sono generalmente utilizzati per impianti irrigui di colture estensive o frutteti come irrigazione sovrachioma.